Mirko Scarcella da commesso a imprenditore milionario

Mirko ScarcellaMirko Scarcella è un giovane ragazzo di 30 anni, che in pochi anni è passato dal fare il commesso di Zara a gestire una azienda che fattura 4 milioni di euro. Sconosciuto per il grande pubblico, Mirko fa di mestiere il brand reputation, cioè crea e gestisce l’immagine di persone note e meno note attraverso strategie web. Mirko Scarcella è il creatore del mito Vacchi, dietro le foto e i balletti postati da Gianluca Vacchi c’è appunto un piano di marketing ben studiato, dove la regia è curata nei minimi dettagli dal giovane imprenditore. Il profilo Istagram di Gianluca Vacchi è passato in pochi anni da 2.000 a 11 milioni d followers, dando una notorietà mondiale al Cinquantenne Bolognese.
Mirko Scarcella oggi è a capo di una azienda che fattura circa 4 milioni di euro, e che da lavoro ad una ventina di persone, tra l’ headquarter situato nelle isole canarie e ll’ufficio a Milano, Mirco Scarcella dice in un intervista rilasciata a Dagospia, che lavora 4 ore al giono, e impiega il resto del tempo per aggiornarsi e leggere, mentre la comunicazione per gestire un personaggio globale, invece non dorme mai bisogna lavorarci anche 24 ore al giorno. Ed è appunto questo il segreto che Mirco Scarcella rivela, noi non compriamo followers, è la cosa più sbagliata e inutile che un’ azienda possa fare. Noi usiamo metodologie che ci permettano di avere seguaci reali. Pochi sanno che per far funzionare Instagram serve un uso spasmodico del profilo, ecco perché ci lavoriamo ventiquattro ore su ventiquattro. I nostri post e commenti arrivano anche di notte, inoltre abbiamo migliaia di domini internet web che fanno redirect (ovvero indirizzano) a quel profilo Instagram, questo per avere sempre followers nuovi e soprattutto genuini.
Il guro di istagram Mirko Scarcella, insegna che quando si ha voglia di lavorare, e si hanno delle idee innovative, anche se non si possiede un patrimonio, ci si può focalizzare e riuscire a creare un azienda con un fatturato importante in breve tempo.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *